Cappa da cucina: la migliore soluzione per liberarsi degli odori in cucina

Cappa da cucina: la migliore soluzione per liberarsi degli odori in cucina

Avete presente quando si cucinano piatti particolarmente elaborati e i loro piacevoli odori rimangono in tutta la cucina o la casa? Quando dovete aprire le finestre per far passare un po’ d’aria, perché sebbene gli odori del buon cibo non siano male è sempre meglio mangiare poi in un ambiente inodore.

L’unico problema è che se fuori fa freddo, aprire la finestra per far passare gli odori può non essere un’esperienza particolarmente piacevole perché ci vuole un po’ di tempo prima che l’aria purifichi la cucina e quindi sarete costretti a subire il freddo e rischiare un malanno, ancora peggio se avete ospiti e non volete che abbiano disagi in casa vostra.

Se siete stufi di questa situazione, la cappa da cucina è l’elettrodomestico che fa per voi. Comodamente installabile sopra i fornelli, la cappa da cucina aspirerà automaticamente gli odori mentre cucinate o se preferite dopo, tutto in ambiente casalingo e senza dover aprire nessuna finestra.

Sarà anche utile per illuminare il piano cottura, dato che molte cappe da cucina hanno delle lampadine che si possono accendere mentre si cucina. La potenza dell’aspiratore sarà anche regolabile, alcuni modelli di cappe da cucina se regolate sulla massima potenza tendono a fare più rumore, mentre ai livelli minimi agiscono silenziosamente e ovviamente consumano meno energia elettrica.

Ad alcuni piacciono a parete

E se non avete modo di installare la cappa da cucina proprio sui vostri fornelli? Non temete, perché esistono delle cappe da cucina a parete che si possono posizionare in qualsiasi punto, a patto che abbiate una parete abbastanza libera per l’installazione.

Queste cappe da cucina non hanno niente da invidiare a quelle classiche. Se invece preferite che la cappa da cucina non sia visibile, potete sempre considerare l’acquisto di una cappa da cucina a scomparsa. Questa si installa sopra i fornelli, ma non sarà visibile da altre parti della cucina se non da sotto i fornelli, quindi se ne starà lì a fare il suo lavoro di rinfresco senza che nessuno la noti.

Meglio chiamare un tecnico

Ricordiamo che questo elettrodomestico deve essere installato da un tecnico specializzato che deve controllare se disponete di una presa d’aria adeguata per assicurare il ricambio di aria pulita, poi potrà procedere con il montaggio della cappa da cucina.

A meno che non siate voi stessi dei tecnici o degli elettricisti, è sempre consigliabile far eseguire questo tipo di lavori a un professionista. Risparmierete tempo, fatica e inoltre non rischierete di fare danni irreparabili in casa dato che comunque la cappa da cucina va montata a delle prese d’aria e si rischia di far saltare qualcosa per la quale invece di dover pagare un tecnico per una semplice riparazione toccherà davvero svuotarsi le tasche per far mettere a posto dei danni all’intera abitazione.

Comodità e mobilità con il Porta TV

Comodità e mobilità con il Porta TV

Chi non ha problemi di spazio in casa? Ormai avete tante di quelle cose che non sapete più dove metterle o come sistemarle e magari volete fare un po’ di spazio, avete il mobile davanti al divano pieno di elettrodomestici.

Il televisore, il lettore DVD, il decoder e magari anche una console tutto accatastato vicino al televisore e unito da un orribile intreccio di cavi e prese elettriche nei quali si rischia anche di inciampare. Siete lì e non sapete proprio come fare a rendere tutto più ordinato, ma forse non avete considerato l’acquisto di un Porta TV.

Per la TV e anche per l’ordine

Il supporto TV è un comodo mobile a ripiani che vi consentirà di disporre la televisione e tutti gli elettrodomestici annessi in modo ordinato, collocando ogni singolo pezzo sui vari ripiani del mobile.

Alcuni Porta TV sono muniti addirittura di scaffali dove potrete riporre le vostre collezioni di DVD o di videogiochi, in modo da non lasciare niente in giro per la casa e di poter tenerli ordinati (magari anche in ordine alfabetico se siete “quel” tipo di collezionisti).

Grazie alla ai vari ripiani, riuscirete anche a tenere i cavi dei vari elettrodomestici separati tra di loro, disponendoli in modo più naturale senza che si creino intrecci poco piacevoli e anche poco sicuri visto che i cavi se si attorcigliano troppo tra di loro rischiano di provocare dei corto circuiti e bruciarvi gli apparecchi che avete collegato alle varie prese elettriche.

Verticale e Orizzontale

Per la scelta di un supporto TV dovete tenere conto che ne esistono di tutti i tipi, da quelli con i ripiani disposti uno sotto all’altro in maniera verticale, a quelli che si estendono in orizzontale e che magari hanno anche scaffali e cassettiere annessi o addirittura a veri e propri mobili che potrebbero riempire la parete di una stanza.

I modelli meno ingombranti sono sicuramente quelli con i ripiani disposti in verticale, ideali se abitate in un monolocale o bilocale e non avete troppo spazio, ma volete comunque sistemare i vostri elettrodomestici da intrattenimento in modo ordinato.

Nel caso stiate cercando un mobile più sofisticato per la vostra nuova casa, senza dover rinunciare alla comodità di un supporto tv con più ripiani, potete optare per un modello a ripiano orizzontale che di solito più ingombranti, ma che possono essere dei veri e propri pezzi di arredamento di alto livello che ovviamente andranno ad arricchire il vostro appartamento.

Tenete anche conto del fatto che alcuni Porta TV più piccoli hanno le rotelle, quindi potrete spostare il mobile da una parte all’altra della casa, per esempio a ora di cena in televisione danno una partita di uno sport che seguite e non volete perdere neanche un minuto, potrete comodamente portare il televisore in cucina senza doverlo sollevare, per poi rimettere tutto al suo posto senza alcuno sforzo.

Non tutti i Porta TV devono per forza avere più ripiani, se per esempio in casa avete solo un televisore poco ingombrante, potete anche pensare di comprare un semplice supporto tv a tavolino che vi permetterà di sistemare il vostro televisore senza occupare troppo spazio.

Sicurezza in auto per i vostri bambini con il seggiolino auto

Sicurezza in auto per i vostri bambini con il seggiolino auto

Non tutti sanno che viaggiare in automobile con bambini comporta obbligatoriamente l’utilizzo di un seggiolino auto. Proprio così, probabilmente in molti dei vostri viaggi avrete tenuto i bambini in braccio infrangendo involontariamente il Codice della Strada, minando la sicurezza vostra e dei vostri piccoli e rischiando multe salate e punti della patente.

Non pensate quindi che sia un inutile ingombro, o una spesa superflua, perché il suo utilizzo è assolutamente obbligatorio e può salvare la vita dei vostri bambini in caso di incidenti.

Per questo se avete dei bambini in famiglia e intendete viaggiare in macchina dovete assolutamente procurarvi un seggiolino auto.

Il seggiolino auto è una comoda postazione per il vostro bambino che potrete trasportare facilmente a mano e lo potrete collocare sia nei posti anteriori che posteriori grazie a un comodo sistema di fissaggio automatico che tutti i Seggiolini Auto devono avere in dotazione.

Comodità prima di tutto

Sappiamo che spesso i bambini non amano molto stare sempre seduti in macchina, specialmente mentre vedono il mondo che scorre davanti ai loro occhi, quindi spesso si ci ritrova a fare i conti con i loro capricci che possono rendere il viaggio particolarmente stressante.

Vi consigliamo di acquistare un seggiolino auto particolarmente comodo per il vostro bambino, specialmente se siete soliti fare lunghi tragitti in macchina, così il piccolo starà comodo e tranquillo. Esistono seggiolini auto adatti a bambini dai primi mesi di vita fino ai 12-13 anni e variano in dimensione a seconda del peso e altezza del piccolo, quindi dovete valutare quale acquistare.

Il seggiolino auto 9-36 ha delle comode cinture di sicurezza a misura di bambino, così non dovrete usare quelle dell’automobile che in realtà non essendo adattabili alle dimensioni di un bambino, possono causare traumi al collo del piccolo in caso di frenate brusche o tamponamenti.

Se il vostro bambino è già abbastanza grande potete considerare l’acquisto di un seggiolino adattatore che permette semplicemente al bambino di poter stare comodo e sicuro utilizzando le cinture di sicurezza dell’automobile.

Inseritelo nella lista

Vi consigliamo di considerare l’acquisto di un seggiolino auto se aspettate un bambino, inseritelo nella lista delle spese da fare quando si è in dolce attesa, insieme a un passeggino o di altri utili oggetti che si acquistano prima della nascita di un figlio, così vi troverete già pronti a viaggiare in macchina con il vostro neonato.

Cercate di scegliere un seggiolino auto che potrete utilizzare per un buon periodo di tempo prima di doverlo cambiare per accomodare vostro figlio su un Seggiolino consono alle dimensioni e peso che raggiungerà crescendo.

Altra cosa importante è la qualità del seggiolino, visto che si tratta della salute e della sicurezza di un bambino si deve sempre fare una scelta buona e mirata senza badare a spese. Troverete facilmente sul web una lista delle migliori marche produttrici di seggiolini auto.

Monument Valley di Marte, il Pianeta Rosso

Monument Valley di Marte, il Pianeta Rosso

Cosa c’è oltre il nostro piccolo pianeta Terra? Se contiamo che siamo solo in un piccolo angolo di una parte di una galassia e che oltre al nostro sistema solare ce ne sono chissà quanti altri, le prospettive di grandezza della nostra esistenza si fanno sempre più piccole e misteriose.

D’altronde l’uomo finora è solamente riuscito ad arrivare sulla Luna del nostro pianeta e dopo incredibili difficoltà e sacrifici umani, quindi viene da chiedersi quando e se riusciremo ad arrivare su uno dei pianeti più vicino alla Terra: Marte.

Il Pianeta Rosso è stato fonte di ispirazione per tantissime opere letterarie e cinematografiche di fantascienza ed ha alimentato per anni le fantasie di esplorazione spaziale e colonizzazione planetaria, oltre ad aver dato addirittura un indizio di una possibile vita aliena con il famoso volto umano visto sulla sua superfice, un’ipotesi in seguito smentita.

Uomo e sonda in viaggio per lo spazio

Purtroppo, essendo il viaggio spaziale ancora in fase “sperimentale”, mandare degli esseri umani su Marte non è un’operazione facile e se qualsiasi ente spaziale mondiale dovesse riuscirci, questi astronauti non tornerebbero più a casa perché il corpo umano può reggere solo un viaggio verso il Pianeta Rosso che dista intorno ai 300 milioni di chilometri dalla Terra.

Sembra infatti che le persone mandate su Marte dovrebbero eventualmente costruire una colonia e forse una nuova civiltà sul Pianeta, ma ovviamente queste sono solamente idee che potrebbero cambiare nel corso degli anni.

Per le sonde il problema non si pone, sebbene sia comunque difficile farle arrivare su Marte, queste sono state utili negli anni per scoprire la conformazione del Pianeta.

Il Rover della NASA, una sonda a quattro ruote munita di apparecchi per la cattura delle immagini, ogni tanto riesce a catturare dei paesaggi straordinari, alcuni di questi vengono resi pubblici per la meraviglia di ogni amante dello spazio e dell’universo.

Una scoperta spettacolare

Ultimamente il rover Curiosity ha infatti scoperto una formazione di torri rocciose in una vallata che somiglia molto alla famosa Monument Valley negli Stati Uniti che si trova tra lo Utah e l’Arizona, molto cara ai fanatici dei western e che vista dal vivo davvero riesce ad evocare sensazioni “aliene”.

Le immagini mandate alla NASA dalla sonda mostrano una pianura con delle suggestive torri di roccia che spuntano dal terreno e sono situate nel cratere Gale vicino all’enorme monte Sharp.

La sonda ci ha messo quattro anni per arrivare fino a lì e lascia ancora interrogativi su quali altre meraviglie naturali si possono trovare sul Pianeta Rosso che in effetti presenta molte somiglianze con alcuni paesaggi vermigli che si possono trovare negli Stati Uniti o in Australia.

Il melanoma e la lotta per combatterlo

Il melanoma e la lotta per combatterlo

Il melanoma è il tumore della pelle più aggressivo che avviene a causa della trasformazione dei melonciti in cellule tumorali. I melonciti sono alcune delle cellule che formano il nostro epidermide e sono quelle incaricate di produrre melanina e nel loro stato normale sono quelle che producono i nei sulla pelle.

Il melanoma può essere prevenuto con un controllo dei propri nei, sopratutto quelli di dimensioni più grandi rispetto al normale e dal colore variabile, in quel caso si può esportare chirurgicamente il tessuto malato in modo da non permettere alle cellule tumorali di espandersi, ma questo si può fare solo nello stadio principale del melanoma.

Purtroppo, come molte malattie gravi, una volta che il melanoma è in stadio avanzato diventa davvero difficile da eliminare e spesso conduce alla morte, anche se in rari casi la radioterapia e la chemioterapia hanno avuto effetti positivi.

La scoperta dei ricercatori della Tel-Aviv University

Recentemente è stato scoperto un modo per bloccare la metastasi del melanoma, il che permetterebbe di effettuare interventi efficaci sui malati con una più alta percentuale di eliminare definitivamente il tumore.

Un gruppo di ricercatori israeliani della Tel Aviv University ha scoperto che prima di diffondersi in altre parti del corpo, il melanoma invia piccole molecole ai tessuti intorno ad esso per prepararli all’invasione tumorale.

Questo è il modo in cui il melanoma prepara le sue metastasi, quindi se si riesce a bloccarlo si risolve praticamente il problema dell’espansione tumorale al resto delle cellule.

Le buone notizie non finiscono qui, a quanto pare questi abilissimi ricercatori hanno anche scoperto le sostanze chimiche che possono agire contro il processo di metastasi del melanoma e che quindi sarà possibile in futuro produrre dei farmaci per contrastarlo ed eliminarlo.

Sarebbe davvero un passo avanti incredibile se si riuscisse davvero a fermare il tumore della pelle più pericoloso con dei semplici farmaci, riuscendo a porre fine al problema dalla radice.

Da tumore mortale a semplice malattia curabile

Se la ricerca che ha portato a questa scoperta verrà portata avanti è molto probabile che il melanoma si trasformerà in una semplice malattia curabile tramite farmaci, un po’ come il raffreddore.

Dopotutto nell’antichità per l’essere umano poteva essere letale anche un semplice raffreddore e con lo sviluppo della medicina si sono trovati sempre più rimedi per fare in modo che delle malattie potenzialmente letali diventassero curabili facilmente.

La stessa cosa può avvenire con il melanoma e chissà quali altre malattie mortali per l’uomo, se la ricerca medica verrà finanziata e si produrranno i farmaci adatti è molto probabile che l’aspettativa di vita di una singola persona possa allungarsi ancora di più.